giovedì 27 gennaio 2011

Dudeismo

Il sistema delle credenze dudeista è essenzialmente una forma moderna di Taoismo epurato da ogni dottrina medica e metafisica. Il dudeismo promuove e incoraggia la pratica di "seguire la corrente" e "prenderla con filosofia" o "non prendersela" di fronte alle difficoltà della vita, credendo che questo è l'unico modo per vivere in armonia con la nostra natura interiore e con le sfide dell'interagire con altre persone. Cerca inoltre di attenuare i sentimenti di inadeguatezza che nascono in società che pongono grande enfasi su risultati e fortune personali. Conseguentemente, semplici piaceri giornalieri come fare un bagno, giocare a bowling, incontrarsi con gli amici sono visti come molto preferibili rispetto ad accumulare ricchezza e spendere liberamente denaro come metodo per raggiungere felicità e soddisfazione spirituale.

martedì 25 gennaio 2011

Let the sunshine in


Tornando a quelle atmosfere bucolico-hippies del primo periodo estivo.
Semplicemente lascio che entri il sole.

lunedì 24 gennaio 2011

sabato 22 gennaio 2011

Il saggio Peppe

C'è chi la munnezza la butta in strada e chi la tiene nel cervello.

...tu non la butti in strada, vero?

[Peppe]

Ebbene, a quanto pare no. Le mie digressioni PSEUDO FILOSOFICHE in realtà qualcosa la vogliono dire. Non è che scrivo FanFiction senza motivo, nè tantomeno mi aspetto che la storia che sto scrivendo abbia un seguito editoriale e sinceramente non è quello il mio intento. Ho ben altre cose a cui pensare. L'università per esempio. Mi mancano due esami per rientrare IN CORSO e per avere la possibilità di laurearmi in tre anni. Ce la posso fare. Ho fatto due esami PESANTI a distanza di mezz'ora l'uno dall'altro, posso permettermi ben altro adesso. E' proprio vero che i grandi obiettivi si raggiungono un passo alla volta.
Poi per il resto, tra i sospetti di spionaggio e le capate a terra di chi si crede aulico e misterioso, ho avuto il tempo per ritrattare tutte le mie teorie in merito all'amicizia, alla fiducia, al rispetto, perchè a quanto pare sarebbe il caso di dire, sempre riprendendo il saggio Peppe, "Invece di guardare la pagliuzza nel mio occhio, pienz' a trav' ca tien' ngul".

Sempre meno voglia di parlarne, a lavare la capa al ciuccio si perdono l'acqua e il sapone.

martedì 18 gennaio 2011

Non ascoltate la Réclame

Insomma, quante volte possano riempirvi la testa di slogan, fatti o frasi, pensate sempre con la vostra testa. E' un'abilità che si va perdendo giorno dopo giorno e per mantenere un briciolo di umanità va conservata. E' la sola cosa che ci distingue dalle bestie, la Ragione. Perderla sarebbe un sacrilegio. Ma a quanto pare nessuno ci dà troppo peso. In fin dei conti a che serve pensare se non pensare fa soldi, amici e nuove possibilità per arricchire una vita vuota?

Servirebbe ad acquistare un po' di quella dignità che hai venduto alla multinazionale più vantaggiosa, a questo servirebbe.


Un po' d'estate, in fondo, c'è in ogni morte.

mercoledì 5 gennaio 2011

Smile

L'importante è continuare a sorridere.

Per quante ragioni possano esserci per essere tristi, ce ne sarà sempre una in più per essere felici.