lunedì 18 febbraio 2013

La Piazza del Baratto a Conversano!

Che dice la pioggerellina di Marzo?

 Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto, sul fico e sul moro
ornati di gèmmule d’oro?

Passata è l’uggiosa invernata,
passata, passata!
Di fuor dalla nuvola nera,
di fuor dalla nuvola bigia
che in cielo si pigia,
domani uscira’ Primavera
guernita di gemme e di gale,
di lucido sole,
di fresche viole,
di primule rosse, di battiti d’ale,
di nidi,
di gridi,
di rondini ed anche
di stelle di mandorlo, bianche...

Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto, sul fico e sul moro
ornati di gèmmule d’oro?

Ciò canta, ciò dice:
e il cuor che l’ascolta è felice.
Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto.

Angiolo Silvio Novaro

Cosa intendi per Romantico?


venerdì 15 febbraio 2013

Referenze


Chi scommette con me che vogliono una segretaria?
...più referenziata di lei nessuna può stare dietro una scrivania. O sotto.

mercoledì 13 febbraio 2013

Elezioni alle porte

Più passa il tempo e più mi rendo conto che l'unico Bersani che potrebbe svoltare il Paese è l'unico che non si occupa di politica nella vita.


Lo scrutatore non votante 
è indifferente alla politica 
Ci tiene assai a dire "ohissa!" 
Ma poi non scende dalla macchina 
È come un ateo praticante 
Seduto in chiesa alla domenica 
Si mette apposta un po in disparte 
Per dissentire dalla predica 

Lo scrutatore non votante 

È solo un titolo o un immagine 
Per cui sarebbe interessante 
Verificarlo in un indagine 
Intervistate quel cantante 
Che non ascolta mai la musica 
Oltre alla sua in ogni istante 
Sentiamo come si giustifica 

Lo scrutatore non votante 

È come un sasso che non rotola 
Tiene le mani nelle tasche 
E i pugni stretti quando nevica 
Prepara un viaggio ma non parte 
Pulisce casa ma non ospita 
Conosce i nomi delle piante 
Che taglia con la sega elettrica 

Lo scrutatore non votante 

Conserva intatta la sua etica 
E dalle droghe si rinfresca 
Con una bibita analcolica 
Ha collegato la stampante 
Ma non spedisce mai una lettera 
Si è comperato un mangia-carte 
Per sbarazzarsi della verità 

Lo scrutatore non votante 

È sempre stato un uomo fragile 
Poteva essere farfalla 
Ed è rimasto una crisalide 
Telefonate al cartomante 
Che non contatta neanche l'aldiquà 
Siccome è calvo usa il turbante 
E quando è freddo anche la coppola 

Lo scrutatore non votante 

Con un sapone che non scivola 
Si fa la doccia 10 volte 
E ha le formiche sulla tavola 
Prepara un viaggio ma non parte 
Pulisce casa ma non ospita 
Conosce i nomi delle piante 
Che taglia con la sega elettrica 

Lo Fa svenire un po' di sangue 

Ma poi è per la sedia elettrica.

lunedì 11 febbraio 2013

Palla in buca

Perchè si dicono un sacco di minchiate, ma delle cose serie non si parla mai. Date uno sguardo a questo articolo e rabbrividite. E soprattutto, la Sibilla proferì "questa è la fine che faremo pure noi".

giovedì 7 febbraio 2013

mercoledì 6 febbraio 2013

Giudizi universali



Togli la ragione e lasciami sognare, lasciami sognare in pace.
Liberi com'eravamo ieri, dei centimetri di libri sotto i piedi per tirare la maniglia della porta e andare fuori.
Potrei, ma non voglio fidarmi di te:  io non ti conosco e, in fondo, non c'è in quello che dici qualcosa che pensi. Sei solo la copia di mille riassunti.
Si bagna la fiamma, rimane la cera e non ci sei più.